U vaghjime culturale diviziosu di Felì
2022-11-30 10:09:47

U canterinu Feli ci rigala un altru single “Amparatemi à cantà”. Dopu à una "Una sera in paese" esciutu di settembre è dui cuncerti à u spaziu culturale Carlu Rocchi di Biguglia, sta nova canzona vene à cumpletà u vaghjime diviziosu di u canterinu casinchese cù a rientrata di Scola in festa è u prossimu dischettu. Nant’à a scena di u spaziu Carlu Rocchi, l’artistu hà resu omagiu à l’autore Ghjuvan Teramu Rocchi chì li hà “indittatu a strada”. A so cullaburazione hè stata ciò ch’è no sapemu è tuttu ciò chì ferma à sapè. In Biguglia, ci era dinù Laure Degiovanni, a giovana canterina membra di Scola in festa è voce partenaria di Felì. "A tramandera" di Ghjuvan Teramu Rocchi, face a so strada cù e so passione, cunvinzione, vucazione. Per esempiu in Biguglia u duettu babbu è figliolu Felì è Stefanu, a participazione di l’arpista, figliola di a viulunista Elena Danelian. A ghjuventù impegnata ind’un cuncertu induve l’orchestrazione era di prima trinca. Ghjeranu Marylin è Élisabeth di u gruppu Isulatine chì anu cantatu pè a prima parte.

Da sapè chì un arrigistramentu live di u cuncertu hà da esce u 13 di ferraghju di u 2023. L’ultima creazione di Felì hè l’esciuta di “Amparatemi à cantà”, u 21 di nuvembre scorsu chì incanta digià e radiu isulane. Imbellita da a trumbetta di Renaud Gensane, l’assestamenti di Nicolas Zimako, cù Piro Barrios à e percussione, Jean-Philippe Fanfant à a batteria, Felì Travaglini à a chitarra, i viulini d'Elena Moncho Danelian è Vanessa Cahuzac, u viuluncellu di Pascale Giraud è l'alto di Laurence Babiaud pè un pruduttu di u studio Scola in Festa, cù arrigistramentu è mischjera di Thibault Ficarra. "Amparatemi à cantà" face pichjà di u pede, sciaccamanà. Cù e so rime puetiche accurdate à un ritimu jazzy, Felì hè in u so filu ma innuveghja dinù. Canta l’amore, dinunzia, rivindicheghja, strida. "Canta è sumena" dendu à a musica è à u cantu a so piazza centrale abituale. Infine, sappiate chì un terzu single hà da esce nanzu à e feste. Intantu, sciaccamanemu Amparatemi à cantà” di Felì.