Auto-Odi, la haine de soi en sociolinguistique
2017-01-28 12:09:23

Ùn esistia nisun libru scientificu chì sia una riferenza ind'a litteratura sociolinguistica francufona in quant'à a nuzione d’auto-odi (odiu di sè), nuzione essenziale pè capì i prucedimenti di sustituzione è d’abbandonu individuale è/o cullettivu d’una lingua supranata, minurata è in situazione d'ideologizazione diglossica. L’auto-odi porta u locutore à abbandunà a so lingua è a so trasmissione, è dinù à un cumbattu ogni tantu furiosu, riguardu à e so origine, pè u più linguistiche.

Quasi 50 anni dopu l’apparizione di stu termine creatu da Rafael Ll. Ninyoles, l'autori Camen Alén Garabato è Rumanu Colonna anu cunduttu, da una banda, una riflessione epistemiologica nant'à sta nuzione, è da l'altra banda, anu valutatu a so attualità è a so pertinenza in cuntesti sociolinguistichi diversi. Anu pensatu dinù à un'intervenzione glottopulitica pè sorte da l’auto-odi.