Cronache di Petru Mari
2018-02-06 16:05:19

State attenti. Sè vo ricevite un e-mail intitulatu « sò di Vignale, aghju e tette grosse è t’aspettu », Dio ne libbari, ùn l’aprite.

Ghjè un virus.

Sè vo l’aprite nasce u scempiu in u vostru ordinatore. Sappiate chì in prima sguasserà tuttu ciò chì ci hè nant’à u discu duru. Sguasserà u cuntenutu di tutti i dischi in un arcu di sei metri è cinquanta cinque.

Sguasserà e vostre carte di creditu.

Sguasserà tutti i filmi di i vostri videodischi è i sustituiscerà da « la soupe aux choux ».

Cambierà tutte e serrature di a vostra casa, alzerà a temperatura di u cungelatore per ch’elli strughjinu i vostri ghjacci, è di u fricuriferu, per ch’ellu caghje u latte.

Nant’à u vostru telefuninu, hà da distrughje i numeri prugrammmati è metterà quelli di a vostra sociera. Lamperà acquavita in a vasca di i pesci, si bierà a vostra biera, lascerà calzette brutte nant’à u tavulinu di u salottu, propiu quand’è v’aspettate invitati, piscerà in e vostre buttiglie di sciampoing è d’after shave, mentre chì frattempu, incuntrerà à l’appiattu a vostra moglia à l’hotel « la Villa » in Calvi è pagherà incù a votra carta di creditu.

A sola ch’ellu ùn everà smagnetizatu.

Vi derà a voglia di corre à pressu à e vechje in carrughju, ridendu, incù un paghju di trisori in manu.

Vi furzerà à manghjà i brilluli incù u latte.

Si l’e-mail intitulatu « sò di Vignale aghju e tette grosse è t’aspettu », ghjè apertu in l’ambiente Windows, ghjè un virus ancu di più gattivu: vi furzerà à turnà in Vignale chi’ ghjè un bellu paese. Ùn tirerà micca a sciassa di u vostru cabinettu è si lascerà a tavuletta pisata.

Imbulighjerà i prutacunisti di i vostri rumanzi preferiti.

Sustituiscerà e vostre bistecche di vitella Corsa incù carne di boie tartagliulu, Inglese.

Mudificherà e molecule di l’acqua d’Orezza per ch’ella abbia un gustu di cavulu.

E sè vo l’incuntrate, u so culore bleu v’hà da santavuglià…

Eccu qualchi d’una di l’infezzioni di issu virus.

Sè vo ùn site di Vignale, puru sè v’avete e tette grosse, siate spenseratu.

Un temite nunda.