Spusizione I Banditi à u museu di Bastia
2021-07-06 15:24:04

Sin'à u 18 di dicembre, a nova spusizione "I Banditi" di u museu di Bastia presenta 4 seculi di predaghjina nant'à e strade di Corsica. 300 opere di l'Europa sana sò presentate. Pitture, pistole, muschetti, uniformi, vestiti, busti, cappelli, stiletti, articuli di stampa è ancu e vistiche d’una ghigliuttina. A perioda cuncerna da 1600 à 1940 a republica di Genuva, i sfarenti regimi di Francia, da l'Imperu à a Terza Republica. A spusizione hè scumpartuta in trè parte: a definizione di u banditismu, a ripressione è u banditu in l'arti. Rimanda à a spusizione "Les îles du milieu" chì si trova in l'arsanale di Bastia. L'evenimentu strughje a figura rumanzesca di u banditu d'onore rimettendula in un cuntestu socio-ecunomicu è storicu. Alexandre Dumas in u so libru "Le comte de Monte Cristo" descrive cusì u banditu isulanu: " i banditi corsi ùn sò micca ladri ma fughjiticci esiliati da a so cità o paese per via di qualchì vindetta". Sylvain Gregori, direttore di u museu di Bastia, hà annunziatu chì a vindetta era a porta d'entrata versu u mondu criminale. Ùn ci era onore. I crunisti, i scrittori è più tardi a stampa si sò servuti di sta maghjina falsa pè fà parlà. D'altrò, a religione hè primurosa pè u banditu. Parechji purtavanu talismani, maghjine religiose. San Pancraziu hè d'altronde u so santu patrone. I banditi mustravanu dinù segni palesi di ricchezza, per esempiu stiletti creati da famosi orefici, pè impressiunà o pè fà addunissi à ellu altri banditi. I media anu avutu un grande rolu ind'a riprisentazione di u banditu. Si pò parlà di un'intervista d'André Spada, famosu banditu isulanu, in u 1931.

Dopu, ci fubbe una ripressione di u Statu maiò, cù per esempiu 500 gendarmi in u meziornu di l'isula ma Spada ùn hè statu arrestatu. Numerosi sapienti è scientifichi anu pruvatu à spiegà u fenomenu di u banditismu in Corsica, in Italia è in u restu di l'Europa. Per esempiu, u talianu Cesare Lombroso (1835-1909) "In Corsica, u banditismu s’hè sviluppatu in parechje forme à a perioda genuvese" aghjusta Sylvain Gregory. "Significheghja esse delinquente è autore d’una vindetta. À u XVIIIu seculu, a parolla banditu hà dinù un sensu puliticu: Pasquale Paoli l’adopra pè numà i partigiani di Genuva, è, à parte da u 1769, l’autorità francese si ne serve pè i ribelli isulani". Pè luttà contr'à i fora di lege, unità militare sò state create cum'è i vultighjadori corsi in u 1822.