menu menu_open
ADECEC

Settimana culturale europea in Bastia da u 24 à u 28 di ghjennaghju: Sott’à e stelle di l’Europa

Da u 24 à u 28 di ghjennaghju, l’associu Bastia Corsica 2028 è a Cità di Bastia pruponenu una settimana culturale europea : Sott’à e stelle di l’Europa. Sta settimana artistica dedicata à u ballu è à a litteratura accumpagna sta perioda di trasizione trà a presentazione di a candidatura di Bastia, capitale di a cultura 2028 vicin’à u ministeru di a cultura u 2 di ghjennaghju scorsu è l’orale di a settimana di u 27 di ferraghju chì hà da selezziunà e cità francese pè cuntinuà l’aventura.

U prugramma di “Sott’à e stelle di l’Europa”, nant'à www.bastia.corsica, si face cù autori è attori di paesi europei in leia cù a piazza di a Corsica è di l’isule in stu cuntinente. Bastia-Corsica 2028 vole prupone un veru prugettu di sucetà originale è sparte a cultura corsa aldilà di e so fruntiere terrestre è marittime. Cù numerosi artisti è prugetti, scontri si creanu, leie culturale è umane cù l’altrò s’intreccianu.

A dimarchja bastiaccia 2028 entre in un ideale d’umanità è di diversità, fendu di a Corsica u locu di tutti i pussibuli, u locu d’incantu pè esse una terra di sperimentazione. Entre in u solcu di un’Europa purtendu un sonniu d’umanità è di diversità. U territoriu isulanu vole esse u locu induve si mischjanu  nove utopie arradicate ind’una singularità, un locu di pruduzzione artistica è d’innuvazione, pè a creazione di nove sulidarità trà l’isule. 

Sta dinamica creatrice hà bisognu d’esse purtata da a Corsica è pè a Corsica da residenti di l’isula o d’altrò. A cultura hè tandu u puntellu di una sucetà ghjusta, inclusiva è rispettosa di a natura, vantata da cullettivi d’artisti, creatori, associ, citadini, abitanti, cercadori, cumercianti, attori ecunomichi, eletti è cullettività.