menu menu_open
ADECEC

Rubutiscola : l’unione di a lingua corsa è di a rubotica

U cullettivu PARLEMU CORSU ! è l’elevi di quarta è di terza bislingue di u cullegiu di Prunelli di Fiumorbu, anu presentatu Rubutiscola, stu mercuri u 6 di ghjugnu in Fiumorbu. Si tratta di un attellu di rubotica in lingua nustrale per trasmettela è valurizà a disciplina. « Fà rimà lingua corsa è mudernità ». Eccu u scopu di Micheli Leccia, presidente di u cullettivu  PARLEMU CORSU !, per u so prughjettu Rubutiscola. Ma chì ghjè ? Rubutiscola face parte di l’azzioni di u cullettivu per rende a sucetà isulana più bislingua. « Simu una struttura chì face rivendicazioni. Ma ùn basta micca à rivindicà, ci vole à cercà di fà demustrazioni nant’à u terrenu è cù azzioni più perenni », appoghja u presidente. Cù l’aiutu di un formatore, di un prufessore di matematiche è di lingua è cultura corsa, sei elevi anu cuncepitu dapoi ghjennaghju una vittura chì si move in direzzione di un focu rossu è un spettaculu di lume è di musica. 

L’ugettivu hè doppiu : trasmette è prumove a lingua. Sì l’elevu vole amparà à prugrammà è fà move i so robò, hè ubligatu di passà per a lingua corsa. Permette un immersione tutale per mutivassi trà zitelli. « Aghju cuminciatu à amparà u corsu in scola bislingua è cu l’attellu aghju amparatu un pacchettu di parulle. Ci parlavamu sempre in lingua nustrale. Spergu di cuntinuà stu corsu à passà andà », dicia Tom Micheli, elevu di quarta bislingua. A cuncipitura s’hè fattu propiu bè secondu à Jean Christophe Olmiccia, prufessore di matematiche à u cullegiu di Prunelli di Fiumorbu : « Per i zitelli, parlà corsu, scopre nove parulle, fà parechje prugrammazioni nant’à i robò è vede u risultatu subitu, ghjè una maraviglia, ne sò fieru ! » 

A rubotica hè vista per PARLEMU CORSU ! cume fundamentale per a sucetà di dumane. Ci vole à interessà i ghjovani per custruì l’avvene. In primu locu, c’hè vulsutu assai riflessioni nant’à a manera di creà i robò è ancu nant’à u tempu di prugrammazione infurmatica d’ognunu, per avè un risultatu armuniosu. Un affare chì hè piaciutu assai à Saveriu Antona, elevu di quarta : « Ghjera un ghjoculu, ma pigliava u tempu d’esse precisu. Per esempiu, per a piazza di certi ugetti nant’à u stradò è di a so prugrammazione ». A vittura mette 28 secondi per ghjunghje à a fine di u parcorsu. St’amparera hà pussutu sviluppà u sensu logicu di i zitelli è a so ginnastica intellettuale, à prò di a creazione. Rubutiscola spera di fà cresce u numeru di participanti. È sopratuttu, di pudè participà à parechje cumpetizione in Corsica è in altrò.

Origine : Corse Net Infos